Come Google Analytics ti sta mentendo

0
256
Google Analytics

Google Analytics è uno degli strumenti più usati per tenere traccia delle visite al proprio sito web.

Su Analytics si basano gran parte delle strategie di web marketing, basate sull’analisi del traffico, sul comportamento degli utenti e sui nostri obbiettivi di crescita. Ma cosa succede se Analytics ci mente?

Le visite che Analytics identifica come dirette, siamo proprio sicuri che provengano da chi digita direttamente nella barra degli indirizzi del browser l’url del nostro sito?

In realtà le cose sono parecchio più complesse. Quella visita potrebbe provenire da chi ha salvato il vostro sito tra i preferiti, ma anche da chi in realtà ha cliccato un link, magari in un sito, un’app o chissà dove, che per una miriade di possibili ragioni, non viene correttamente identificato da Analytics, che lo cataloga come “Direct”. In questo ci mette lo zampino anche la massiccia migrazione che sta avvenendo tra http e https.

Si stima che fino al 60% del traffico “diretto” in realtà sia traffico organico di Google, del quale non sappiamo le key e quindi le intenzioni di ricerca. Un gran bel problema, diciamolo subito in modo chiaro, di non facile soluzione.

Un altro problema, o meglio un altro modo nel quale Analytics ci mente è relativo all’attribuzione. Spesso la distinzione tra visite organiche e a pagamento non è del tutto precisa. D’altra parte si parla pur sempre di visite che provengono da Google.

Spesso di dice che su Internet tutto è tracciabile, questo è in gran parte vero. Senza dubbio è possibile tracciare molto meglio la resa di una campagna online, rispetto a quelle sui media tradizionali. Abbiamo molti indicatori, come visualizzazioni, click e lead.

Ci sono però, è bene averne piena consapevolezza, molte variabili difficili da calcolare e c’è sempre qualcosa che può andare storto.

Analytics è uno strumento utilissimo, ma bisogna saperlo usare e in un certo senso, interpretare. Non ci si può fermare ad un’osservazione che da per buono qualsiasi dato venga restituito. Bisogna mettere sempre tutto in discussione. Analytics indica una direzione, riempirla di significati spetta a noi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here